Header del sito di Dott. ssa Sonia Grieco
home chi è attività terapia c-c eventi domande contatti
Terapia Cognitivo - Comportamentale

La terapia Cognitivo-Comportamentale, nata negli anni ’60, vanta attualmente la maggiore conferma scientifica nel panorama nazionale e internazionale. In questi ultimi vent'anni, infatti, ha dimostrato la sua efficacia nel trattamento di molti disturbi psicologici ed è riconosciuta terapia preferenziale per la maggior parte di essi dalla comunità scientifica internazionale e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).
Secondo la Terapia C-C le emozioni e i comportamenti delle persone vengono influenzati dalla loro percezione degli eventi. 
Non è quindi la situazione in sé a determinare direttamente ciò che le persone provano, ma è piuttosto il modo in cui la interpretano, vale a dire com’è il loro pensiero riguardo la situazione. All’origine dei disturbi vi è, dunque, un modo distorto di pensare, che influenza negativamente l’umore e il comportamento.

schema

La terapia C-C è finalizzata a modificare i pensieri e le credenze distorte, le emozioni disfunzionali e i comportamenti disadattivi della persona, producendo la riduzione e l’eliminazione del sintomo e apportando miglioramenti duraturi nel tempo. Ma cosa fa sì che persone diverse interpretino la stessa situazione in modi differenti? La risposta sta nella peculiarità della storia di vita di ognuno, vale a dire l'ambiente nel quale si è cresciuti, le esperienze vissute durante l'infanzia e le relazioni con le figure genitoriali. Vedi box Schema Therapy

Caratteristiche della terapia Cognitivo-Comportamentale:

  • breve durata: è classificata tra le terapie brevi, vale a dire che cambiamenti significativi sono attesi entro i primi sei mesi e la durata della terapia, nella maggior parte dei casi, può variare da alcune settimane ad un anno, a seconda della gravità e della tipologia del disturbo psicologico.
  • fondata scientificamente: migliaia di ricerche basate su studi rigorosi hanno dimostrato che la Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale è efficace nel trattamento e nella cura della maggior parte dei disturbi psicologici. Inoltre è stato provato che la percentuale di ricadute è minore rispetto al solo trattamento farmacologico.
  • attiva e collaborativa: richiede una reciproca collaborazione tra paziente e psicoterapeuta. Entrambi hanno un ruolo attivo nei processi psicologici educativi e di apprendimento che si sviluppano durante il percorso psicoterapeutico. Le decisioni prese dal professionista sono il frutto di un’attenzione comune alla definizione e ridefinizione degli obiettivi terapeutici, sulla base di una continua informazione sulle caratteristiche e specificità dell’intervento programmato;
  • diretta allo scopo: dopo la prima fase relativa alla valutazione dei problemi e alla formulazione di una diagnosi, vengono individuati in modo collaborativo con il paziente, gli interventi e gli obiettivi più adeguati a risolvere i suoi problemi, controllando e verificando periodicamente i miglioramenti ottenuti.
 
linea rosa